18mar

 

In questa pagina puoi scaricare il testo per la Liturgia famigliare nella cena del Sabato Santo:

 

Visualizza Liturgia Download Liturgia

 

“Ascolta, Israele… Guardati, guardati bene dal dimenticare le cose che i tuoi occhi hanno visto: non ti sfuggano dal cuore, per tutto il tempo della tua vita. Le insegnerai anche ai tuoi figli e ai figli dei tuoi figli.” (Dt 4,1.9)

Obbedendo a queste parole di Mosè, ogni anno le famiglie ebree celebravano (e celebrano ancora oggi) nelle loro case la cena di Pasqua. Pasqua era la liberazione dall’Egitto, il dono della Legge e della Terra Promessa. Pasqua era anche la liberazione che il Signore donava al suo popolo a ogni generazione. Pasqua era anche l’attesa di una liberazione definitiva, quando Dio avrebbe stabilito il suo Regno.

Nella cena pasquale, i, capofamiglia recitava (e recita ancora) l’haggadah, ossia il racconto (dall’ebraico) delle grandi opere compiute da Dio per i nostri padri, il cui ricordo deve incoraggiare la generazione presente. Anche noi cristiani celebriamo la Pasqua. Ma per noi, il ricordo delle grandi opere di Dio è soprattutto il ricordo di Gesù e della sua morte e risurrezione per gli uomini. La nostra cena pasquale è la Messa, che è anche anticipazione dell’incontro finale con lui, quando verrà a giudicare i vivi e i morti.

E’ bello però riportare la Pasqua nelle nostre famiglie! La sera del sabato santo, la nostra famiglia andrà alla grande Veglia. Forse i più piccini saranno presenti solo all’inizio, alla Liturgia della Luce e all’Annuncio Pasquale. Questo libretto aiuta a prepararci alla Veglia, a ringraziare insieme il Signore, che ci ha trasferito dalle tenebre all’ammirabile sua luce. Potrebbe essere considerato una Haggadah cristiana, e in questo contribuire a ricordarci le nostre radici.