Scuola, culla di libertà

scuola

La scuola è uno dei luoghi più sacri in cui avvengono i miracoli più grandi: il mistero della nascita della libertà di una persona.

Non si possono amare i giovani e i ragazzi, senza interessarsi della scuola, il luogo per eccellenza dove loro vivono le esperienze fondamentali della loro adolescenza: la scoperta di sé e del mondo, la scoperta dell’altro, l’amore, la differenza, il rapporto con l’autorità, l’assolvimento del proprio dovere, l’esperienza del successo e del fallimento, ecc…

Noi crediamo nella scuola e la viviamo con il motto della scuola di Barbiana che vogliamo diventi il nostro: I Care!

Negli anni cercheremo di entrare nel tessuto delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado, creando alleanze educative forti con le istituzioni, ma soprattutto con l’obiettivo di creare comunità nella scuola attraverso i ragazzi stessi. Per essere sale e lievito di un’animazione e uno stile alternativo.

DopoScuola

Avendo ricevuto dal Comune di Correggio la segnalazione di un’emergenza educativa sulla fascia dei ragazzi delle Scuole Secondarie di Primo Grado (non essendoci molte offerte pomeridiane di accompagnamento o di aggregazione sul nostro territorio) ci siamo interrogati se accogliere o meno questa sfida.

Crediamo fermamente che l’età compresa tra gli undici e i quattordici anni rappresenti una delle epoche più decisive nella crescita e nella formazione dell’identità personale. Per questo ci è posta dinnanzi certamente una sfida alta, che è quella di intercettare le esigenze insite nei ragazzi pre-adolescenti e adolescenti di autenticità, di promessa di bene per il futuro, di “saper fare” e di “saper essere” e di saper amare. Una sfida che ovviamente devono raccogliere in primis i genitori e la scuola. Ma che devono raccogliere soprattutto i ragazzi stessi. E non sempre, per svariati motivi, diversi di loro la sanno cogliere, sia che si tratti di casi di disagio grave, sia che si tratti di ragazzi che godono di una certa serenità e stabilità interiore o nelle relazioni immediate o in casa. Da questo punto di vista non è il disagio che determina il non saper cogliere la sfida del crescere in modo autentico (anche se comunque ne limita enormemente e drammaticamente le possibilità).

Per questo ci sentiamo di raccogliere questa sfida, offrendo un’esperienza educativa il più possibile integrale e diversificata che possa essere di aiuto ai ragazzi di quell’età per poter raggiungere non solo gli obiettivi minimi (compiti a casa, comprensione dei programmi scolastici, aggregazione…), ma anche obiettivi più alti come aiuto nel raggiungimento di un metodo di studio personalizzato, possibilità di approfondimenti ulteriori, conoscenza dell’attualità e educazione ad uno sguardo più ampio su di sé e sul mondo, acquisizione di altre competenze attraverso diverse proposte laboratoriali, ecc… Con un’alleanza sostanziale e valida con presidi e docenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado di Correggio e con il coinvolgimento delle famiglie.

News
Orientamento_2001

Laboratori di Orientamento per le Terze Medie

Per i nostri ragazzi di Terza Media giovanissimi 2001 e i loro genitori anche quest’anno proponiamo dei laboratori di orientamento sia in parrocchia che nella scuola. Ringraziamo i dirigenti e i docenti dei due istituti comprensivi Correggio 1 e Correggio 2 per l’ottima collaborazione.  Di seguito i due volantini e il download          

0 comments
immaginearticolo

Dopo Scuola Medie: una scommessa vinta!

La scorsa primavera don Carlo ha preso coscienza che a Correggio, nella fascia di età delle Scuole Medie (ora Scuola Secondaria di primo grado), vi è un vera e propria emergenza educativa. E’ un’età particolare, i ragazzi entrano in questo ordine di scuola che sono ancora bimbi e ne escono ragazzi, adolescenti. Sono anni in cui i genitori vedono [...]

0 comments
Back To Top