Chi siamo

Siamo i giovani della comunità cristiana delle parrocchie di san Quirino, san Prospero e san Pietro di Correggio. Siamo un’energia di talenti da esprimere, siamo cercatori di fraternità e di possibilità nuove, siamo innamorati del Vangelo e del nostro territorio, artigiani indaffarati a costruire Bellezza.

Consapevoli che l’oratorio è innanzitutto uno stile educativo che abbraccia la totalità del ragazzo promuovendone il protagonismo, attraverso la valorizzazione dei talenti, camminiamo mossi dalla passione per il Vangelo e, quindi, da una profonda passione per l’uomo: questi ingredienti portano l’educatore di oratorio e il ragazzo a costruire e a vivere un’esperienza completa di umanità evangelizzante, dotandosi di ogni strumento utile a questo fine.

Perché un progetto educativo sia efficace, crediamo fortemente che vada valorizzato il protagonismo dei ragazzi e dei giovani, favorendo la messa in gioco dei loro talenti. Per questo ci impegniamo a costruire un’esperienza di oratorio che sia un vero e proprio laboratorio di talenti, dove ognuno può giocarsi come può e più che può, scoprendo la dimensione del dono e del servizio, della responsabilità e della fedeltà.

Vorremmo che ognuno dei ragazzi e delle ragazze delle nostre parrocchie cominciasse a vivere da protagonista, attraverso i propri talenti spesso nascosti, la propria appartenenza alla comunità; contribuire ad abbattere i pregiudizi e le solitudini che purtroppo anche i nostri giovanissimi vivono all’interno dei loro gruppi di amici; dar loro la possibilità di alzarsi dal banco del catechismo non per scappare appena timbrato il cartellino della Cresima, ma per farsi annunciatori, in coro, di quel messaggio che hanno fino ad oggi solo ascoltato.

La storia del Signore con i ragazzi, gli educatori e tutte le famiglie è partita da tempo: si tratta solo di accompagnarla con pazienza, costanza, disponibilità e simpatia.
Amore e passione per i giovani alimenta e rinnova il ministero e la vita di chiunque lavora per loro. È il segreto per portare una comunità e un territorio, una vita e una storia nel futuro. Con la voglia che sia il futuro di Dio.

Back To Top